CCNL ABI

CCNL ABI: Ecco Il Nuovo Contratto. Arretrati A Dicembre

Last Updated: 24/11/2023By

E’ stato firmato il 23/11 il nuovo CCNL ABI.

Tra i principali punti di questo accordo vi sono: un aumento medio di 435 euro lordi della retribuzione, a partire dal mese di dicembre e il corrispettivo degli arretrati con decorrenza Luglio 2023.

L’accordo sottoscritto da ABI unitamente alle sigle sindacali sancisce, quindi, un primo aumento mensile che verrà riconosciuto nella busta paga di dicembre con un effetto medio di 1.250 euro per ciascun lavoratore.

CCNL ABI: Le Tranche Degli Aumenti

La nuova piattaforma del contratto prevederà 4 tranche di aumenti di cui una, la più sostanziosa, verrà elargita nel mese di Dicembre (250€) insieme agli arretrati con decorrenza Luglio 2023.

La seconda tranche verrà corrisposta nel mese di Settembre 2024 e sarà pari a 100€; la terza a Giugno 2025 pari a 50€ mentre l’ultima, a Marzo 2026, pari a 30€.

Tali importi sono al lordo delle tasse e da intendersi per la figura media.

Leggi anche: CCNL ABI: primo incontro a Roma

Le nuove buste paga del CCNL ABI

Di seguito la tabella che riepiloga gli effetti degli aumenti previsti dal nuovo CCNL ABI.

rinnovo abi 2023

Gli arretrati per inquadramento

Di seguito la tabella che riepiloga il valore degli arretrati che saranno riconosciuti nella busta paga di Dicembre 2023.

arretrati per inquadramento

Riduzione Delle Ore Di Lavoro e Formazione

All’interno dell’accordo è stato prevista inoltre una riduzione da 37,5h a 37 a settimana.

Si tratta di una contrazione di 30 minuti alla settimana che porta a 3 giorni di lavoro in meno in tutto l’anno.

Sono state invece innalzate le ore destinate alla formazione; dalle attuali 8 previste si arriva a 13 con l’obiettivo di accrescere ulteriormente le competenze dei lavoratori.

Conclusioni

La nuova piattaforma del CCNL ABI firmata nella giornata del 23/11 rappresenta un passo epocale per la categoria che vede incrementare il proprio guadagno lordo del 15% a regime.

E’ un contratto che, oltre a garantire un aumento del salario, introduce sostanziali tutele per quanto riguarda la riduzione delle ore di lavoro, l’aumento delle ore destinate alla formazione e una maternità più tutelata.

Leggi QUI per visionare i contenuti dell’accordo.

Leave A Comment