FRINGE BENEFIT

Fringe benefit 2023 a soglia 3.000 euro: per chi ha…

Last Updated: 22/07/2023By Tags:

Anche quest’anno ritorna ad alzarsi la soglia del fringe benefit ovvero di quegli importi di beni in natura e servizi esenti per i lavoratori dipendenti.

I continui aumenti dei tassi, complice anche la BCE e l’andamento generale dell’Eurozona, hanno portato il governo a rivedere la soglia del fringe benefit nell’ultimo decreto lavoro 48/2023.

Tale misura prevista dall’art 40 del nuovo decreto Lavoro n. 48 2023 recentemente pubblicato in Gazzetta ufficiale il 4 maggio ultimo scorso prevede:

1)  Innalzamento fino a 3 mila euro per dipendenti con figli a carico
2) Possibilità di chiedere il rimborso di eventuali bollette domestiche.

La misura relativa all’innalzamento del fringe benefit è quindi già in vigore e prevederà l’impiego di circa 150 milioni di euro per l’attuazione nel 2023 e 2024.

Fringe benefit a 3.000 per chi..

Per il 2023 in deroga a quanto previsto dall’articolo 51 del TUIR non concorrono a formare il reddito, entro il limite di euro 3.000:

  • Il valore dei beni e servizi ceduti/prestati ai lavoratori dipendenti con figli (compresi i figli nati fuori matrimonio riconosciuti/adottivi o affidati)
  • le somme erogate/rimborsate ai lavoratori dai datori di lavoro per il pagamento delle utenze domestiche.

Da parte loro i lavoratori devono fornire ai datori di lavoro una dichiarazione del diritto indicando il codice fiscale di ciascun figlio.

Fringe benefit e bonus carburante

Come da decreto “Trasparenza prezzi carburante ” n. 5/2023, sempre come leva di sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti, il governo ha riproposto l’agevolazione detta bonus carburante o bonus benzina.

I datori di lavoro privati possono quindi erogare ai dipendenti somme o titoli di valore non superiore a 200 euro, per l’acquisto di carburanti per autotrazione, non imponibili fiscalmente e deducibili per l’impresa.

E’ bene ricordare che il bonus carburante è fiscalmente esente da tassazione ma prevedere un imponibilità a fini previdenziali, il che comporta anche una minore convenienza fiscale rispetto al passato.

Leggi anche : Come si calcola il Fringe Benefit?

 

Leave A Comment