inflazione in netto calo a giugno

Inflazione in netto calo a giugno, con un +6,4%

Last Updated: 27/07/2023By

Inflazione in netto calo a giugno, 6,4% rispetto al 7,6% di maggio, lo comunica l’ISTAT.

L’inflazione è un indicatore chiave che rappresenta in maniera puntuale l’aumento generale dei prezzi dei beni e dei servizi nel corso del tempo.

A livello economico è quell’indicatore che peggio rappresenta l’incertezza dei mercati e indica il potere di acquisto dei consumatori.

Dalle recenti rilevazioni effettuate nel mese di Giugno è emerso un calo dell’inflazione; di seguito andremo a contestualizzare questa discesa e i benefici che potrebbe portare all’economia.

Inflazione in netto calo a giugno

A giugno, il tasso di inflazione si è attestato al +6,4%, segnalando un notevole calo rispetto ai mesi precedenti.

La diminuzione dell’inflazione è da considerare come un primo segnale di ripresa economica perché ci comunica che l’aumento dei prezzi dei beni e dei servizi non sta più aumentando come in passato.

Le cause di questa discesa possono essere attribuibili a:

  • la stabilizzazione dei prezzi delle materie prime
  • la diminuzione dei di produzione.

L’Istat ha messo in evidenza che è rallentata la crescita su base annua dei beni, attestandosi a +7,5% (rispetto al 9,3%) e in misura minore quella dei servizi ferma a +4,5%, dal precedente 4,6%.

Leggi anche: L’inflazione In Italia Raggiunge Il 6% Nel 2023

Inflazione-Economia: che succede?

Un rallentamento dell’inflazione è solitamente considerato un segnale positivo per l’economia.

Il calo dell’inflazione ci sta ad indicare che le famiglie potranno quanto meno vedere inalterato il loro potere di acquisto che nel corso degli ultimi periodi lo hanno visto, piano piano, erodersi e, livello paese, può significare per il governo avere a disposizione maggior spazio per investimenti.

Anche a livello mondiale si segnala un incoraggiante ripresa dal punto di vista inflazionistico.

Leggi: Rallenta L’inflazione USA: Segnale Incoraggiante!

Conclusioni

L’inflazione in netto calo a giugno, con una percentuale del +6,4%, rappresenta un segnale positivo per l’economia italiana.

La discesa dell’inflazione può essere stata determinata dalla stabilizzazione dei costi delle materie prime e la ripresa, quasi totale, delle attività economiche dopo le restrizioni pandemiche.

Avere un livello di inflazione che si mantenga costante aiuta sicuramente le famiglie a mantenere un discreto potere d’acquisto e ad introdurre nell’indotto una discreta quantità di risparmi.

E’, quindi, importante che si mantenga nel tempo una certa stabilità dei prezzi in modo da garantire una crescita economica duratura.

Leave A Comment