isybank

Isybank: Antitrust Avvia Indagine Sulla Cessione Da IntesaSanpaolo

Last Updated: 05/11/2023By

L’Antirust ha intrapreso un’indagine nei di Intesa Sanpaolo relativamente alla cessione di clienti ad Isybank, la banca digitale del gruppo.

La società Garante ha ricevuto migliaia di segnalazioni circa il trasferimento di correntisti da Intesa Sanpaolo a Isybank.

L’oggetto della segnalazione è la comunicazione ritenuta “ambigua e non conforme con l’importanza del trasferimento in oggetto“.

Isybank: In Aumento Anche i costi dei correntisti

Il trasferimento di una parte della clientela da Intesa Sanpaolo ad Isybank comporterebbe, in alcuni casi, un aumento dei costi per la gestione del conto.

All’Autorità sono pervenute, infatti, migliaia di segnalazioni relative al trasferimento di parte della clientela che nella comunicazione a loro inviata, viene definita come “digitale”.

Ovvero clienti che hanno poca attitudine a sfruttare i servizi offerti dalla filiale e che preferiscono utilizzare i canali digitali.

Leggi anche: Isybank: La Rivoluzione Digitale Di Intesa Sanpaolo

Antitrust: La Verifica Della Comunicazione

L’Antitrust sta attualmente verificando le modalità con cui è stato realizzato il trasferimento della clientela.

Molti clienti hanno puntato il dito sul fatto che la comunicazione è stata loro inviata solamente all’interno della loro pagina personale home banking o app smartphone senza avere, quindi, contezza immediata di tale trasferimento.

Molti clienti, infatti, si sono resi conto di tale comunicazione solo a trasferimento avvenuto senza aver avuto modo, eventualmente, di esprimere il proprio diniego.

Anche se Intesa Sanpaolo è convinta di aver agito secondo normativa attualmente l’Antitrust sta verificando le modalità di comunicazione verso la clientela.

I Differenti Costi Dei Conti Correnti

Il passaggio ad Isybank, il nuovo operatore bancario del gruppo IntesaSanpaolo, porterebbe modifiche sostanziali per la fruizione dei principali servizi offerti alla clientela.

Primo tra tutti, essendo una Banca interamente online non c’è la possibilità di rivolgersi a consulenti presenti sul territorio nelle filiale ma soltanto online attraverso la proprio app dello smartphone.

Tale modalità di operare, secondo l’Autorità garante comporterebbe un aumento dei costi di gestione del conto.

Conclusioni

Intesa Sanpaolo, nonostante sia finita nel mirino dell’Antitrust, è sicura di aver agito nel pieno rispetto di tutte le regole.

L’operazione di migrazione di parte della sua clientela, così detta digitale, ha coinvolto quasi 300 mila clienti di cui soltanto 1.500 hanno fatto richiesta di rientro in Intesa Sanpaolo.

 

Leave A Comment