RALLENTA INFLAZIONE USA

Rallenta l’inflazione USA: segnale incoraggiante!

Last Updated: 27/07/2023By

Rallenta l’inflazione USA e questo rappresenta un segnala incoraggiante per l’economia mondiale.

Con questo calo, il dodicesimo consecutivo, si sono toccati i livelli minimi di marzo 2021.

Dopo un periodo di aumento dei prezzi più rapido del previsto, sono stati colti segnali incoraggianti dal mondo USA che indicano un rallentamento dell’inflazione.

In questo articolo esploreremo le ragioni di questo rallentamento e le conseguenze per l’economia statunitense e globale.

Rallenta l’inflazione USA

Dopo un periodo di crescita dell’inflazione abbastanza consistente, gli indicatori economici recenti indicano un rallentamento dell’inflazione USA.

L’Indice dei prezzi al consumo (CPI) mostra, infatti, un aumento più moderato dei prezzi al consumo rispetto ai mesi precedenti.

I dati del Bureau of Labor Statistics statunitense hanno evidenziato una crescita su base annua dei prezzi al consumo pari al 3,0%.

Questo rallentamento può essere attribuito a diversi fattori chiave.

Fattori che contribuiscono al rallentamento:

  1. Domanda interna stabile: L’economia USA ha beneficiato di politiche economiche che hanno mantenuto solida la domanda interna, mantenendo quasi inalterati i prezzi.
  2. Prezzi quasi stabili: L’aumento dei prezzi di alcuni beni e servizi è stato attribuito a fattori temporanei come interruzioni della catena di approvvigionamento e problemi di produzione. In questo, ha contribuito senza dubbio il conflitto Russia – Ucraina.
  3. Forniture più disponibili: Le aziende stanno lavorando per ripristinare le scorte e aumentare la produzione per soddisfare la crescente domanda. L’aumento delle forniture comporta una diminuzione dei prezzi.

Leggi anche: L’inflazione Rallenta: Aumento Del Potere Di Acquisto Delle Famiglie!

Effetti positivi per l’economia

Un rallentamento dell’inflazione negli Stati Uniti ha effetti positivi per l’economia globale.

In primis, un’inflazione più bassa scongiura il rischio di un ennesimo rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve (FED) facilitando quindi l’accesso al credito e agli investimenti.

In secondo luogo, un rallentamento dell’inflazione comporta avere prezzi più stabili che possono senza dubbio aiutare a migliorare il potere d’acquisto dei consumatori.

Conclusione

Il rallentamento dell’inflazione negli Stati Uniti è un segnale incoraggiante per l’economia globale.

Quanto recentemente rilevato dal Bureau of Labor Statistics dimostra che i prezzi al consumo sono incrementati ma in maniera ridotta rispetto ai mesi precedenti.

I fattori come una domanda interna stabile, la riduzione degli effetti temporanei e una maggiore disponibilità di forniture stanno contribuendo al rallentamento dell’inflazione.

Tuttavia, è importante rimanere allerta e monitorare attentamente gli sviluppi futuri per comprendere appieno l’impatto dell’inflazione sulle economie globali.

Nonostante tutto, in vista della riunione del 25-26 luglio del Fomc, sembra inevitabile un ulteriore aumento del costo del denaro di ulteriori 25 punti base, mentre per settembre il dibattito resta molto più aperto e saranno decisivi i dati in uscita nei prossimi mesi.

Leave A Comment